bouquet

Spesso si da al bouquet da sposa, un ruolo molto secondario, delegando la sua scelta ad altre persone. Eppure nel giorno delle nozze i fiori del matrimonio devono essere in coordinato con il mood del matrimonio e il bouquet deve calzare a pennello con la sposa, richiamando la sua personalità e impreziosendo la figura dell'abito da sposa. Ci sono molti parametri da considerare prima di scegliere un bouquet. Io ti aiuterò a partire con il piede giusto. Iniziamo con il capire quanti tipi di bouquet esistono e quale potrebbe fare al caso tuo.
In Giappone, fin dall'antichità venivano realizzati fiori in seta destinati all'uso di ferma cappelli o per decorare abiti. Si partiva dalla colorazione del tessuto per poi creare ogni singolo petalo, dove veniva definito e modellato per dare vita a delle bellissime creazioni. Questa tecnica porta il nome di somebana. Questo tipo di lavorazione è stata presente anche in Europa fin dal 1900 ed uno dei primi paesi a praticarla è stata la Francia. Oggi vediamo case di alta moda come Dior, con all'interno grandi maestre nella lavorazioni dei fiori di seta, creare cose spettacolari per completare abiti che sono opere d'arte.
Il 25 di novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Un giorno per poter ricordare che lo "STOP al femminicidio" è sempre! Grazie al Centro d'Arte Prisma, i miei fiori hanno partecipato a questo grande progetto, che ha visto coinvolte diverse forme d'arte. Arte che come sempre, mira alla sensibilizzazione e in questo caso, combatte l'indifferenza, verso un problema che ad oggi è ancora molto presente.
Uno dei sogni ad occhi aperti di una donna fin da quando è bambina è il giorno delle sue nozze. Immaginarsi nel classico abito bianco, o con un abito particolare, che segua un tema, immaginare di organizzare tutto, dagli inviti, ai fiori, al fotografo e al ristorante è uno dei pensieri ricorrenti per le future spose. Tra tutte le decisioni da prendere, forse la più importante per le future sposine, è scegliere l’outfit del giorno del loro matrimonio. Abito, accessori, scarpe e naturalmente, il bouquet.
I fiori ci accompagnato da sempre nelle tappe più importanti della vita. È stato così per il matrimonio, per le nozze d'argento e adesso anche per le nozze d'oro. Con i loro colori e profumi addobbano le nostre tavole, decorano gli spazi e se donati ci fanno sentire speciali. Da sempre portano gioia nelle nostre vite.
Il Bouquet è un elemento essenziale del bridal look, la sua estetica rispecchia infatti lo stile dalla sposa e del matrimonio. Uno dei più in voga negli scorsi anni è stato il Bouquet Posy.
Una bambina è appena venuta al mondo? Che bella notizia! Per congratularsi con i genitori e dare il benvenuto alla bimba non c'è niente di meglio di un bel mazzo di fiori in regalo, che si può accompagnare con un peluche, un morbido orsacchiotto o una scatola regalo. Insomma un bel baby bouquet di nascita.
Capita molto spesso che dopo il matrimonio, si abbia la grande nostalgia del proprio bouquet di fiori. Spesso lo si mette a seccare a testa in giù per poi trattarlo con delle lacche per renderlo duraturo. Altre volte si cerca di trattarlo con altri prodotti del fai da te con la speranza di poterlo esporlo poi vicino alla foto del matrimonio. Tutte soluzioni applicabili, peccato però che non tornerà mai il tuo bouquet da sposa. Allora come si potrebbe mantenere il bouquet di fiori per sempre?