Messy Bouquet. Un bouquet da sposa davvero alternativo

messy bouquet

Messy Bouquet. Un bouquet da sposa davvero alternativo

Messy Bouquet può essere considerato uno dei bouquet da sposa più di tendenza attualmente. Un mazzo di fiori decisamente alternativo, di grandi dimensioni e dalla forma apparentemente disordinata. Ma tant’è… il bouquet Messy sta letteralmente facendo innamorare migliaia di spose. Andiamolo ad esaminare.

Messy Bouquet

La parola messy significa “disordinato” ed è proprio questa impressione che dà a prima vista il Messy Bouquet. In realtà dietro la realizzazione di ogni bouquet da sposa messy, c’è l’accurata progettazione di ogni minimo particolare ed il risultato è qualcosa di straordinariamente elegante e raffinato, anche se fuori dagli schemi tradizionali.

Le spose messy le riconosci perché imbracciano questi bouquet dal volume importante, composti da fiori solo apparentemente sistemati in maniera disordinata, nelle più diverse forme e colori. Se ne possono vedere di tutti i tipi: a cascata, raccolti in un cestino di vimini o classici, ma sempre estremamente creativi.

Il bouquet messy insomma, è una composizione di fiori che si fa decisamente notare.

Come è fatto il bouquet messy

Messy Bouquet

I bouquet messy sono delle composizioni floreali che calcano la mano sull’aspetto, che deve essere molto naturale, fino ad arrivare alla realizzazione di una struttura asimmetrica e scomposta. Il tutto però, restituisce una visione decisamente armonica e gradevole, figlia di una progettazione e di un assemblaggio minuziosi.

L’idea di base del Messy Bouquet è quella del bouquet selvatico, quest’ultimo dalle dimensioni meno importanti rispetto al primo. Ma se andiamo ad esaminarlo bene, si nota nettamente l’ispirazione boho o country.

Il Messy Bouquet infatti, nasce dall’idea del mazzo di fiori raccolto in campagna, a differenza del quale però, fiori e colori non vengono scelti a caso ma con gusto e perizia. In più, altra differenza sostanziale, fiori e fogliame vengono assecondati nella loro forma all’interno del mazzo.

I fiori ideali per un messy bouquet

Il bello di un messy bouquet è che non c’è un fiore da matrimonio particolarmente indicato per la sua realizzazione, bensì il fattore che più conta è costituito dalle proporzioni tra loro. Proprio per questo vengono utilizzati fiori di diverse dimensioni (peonie, tulipani, gerbere, ortensie, rose, eccetera) abbinati a un importante quantità di fogliame che ha la “licenza” di debordare liberamente dal mazzo.

Ma ancor di più, è possibile utilizzare fiori e piante decisamente inusuali per un bouquet da sposa, come piante grasse, fiori di carciofo, ramoscelli di ulivo e di ciliegio, erica, amenti, bacche, eucalipto ed edera (per citarne alcuni).

Insomma, il Messy Bouquet è un incontro riuscito tra fiori tradizionali e piante insolite, che da vita ad un bouquet da sposa alternativo decisamente chic e ricercato.

Le dimensioni del bouquet messy

bouquet messy

Sin qui abbiamo appena accennato al fatto che il Messy Bouquet sia un mazzo particolarmente importante nelle dimensioni. Ma quanto grande?

Il convenzionale non è mai stato qualcosa a cui piace attenermi perciò secondo me, questo tipo di bouquet da sposa può benissimo essere realizzato anche in dimensioni medie. L’importante è stare dentro lo stile messy e quindi fare attenzione al gioco delle proporzioni.

Possiamo dire quindi che la grandezza del messy bouquet deve essere proporzionata alla silhouette della sposa e allo stile dell’abito. Quest’ultimo in particolare dovrà abbinarsi al bouquet secondo la classica regola base che recita “abito semplice – bouquet ricco” e viceversa.

Ovviamente questa regola non può e non deve essere qualcosa di matematico: anche l’abito può essere più o meno ricamato con elementi più o meno ricchi e il bouquet dovrà essere il giusto complemento o, come piace dire a me, a seconda del bouquet l’abito dovrà seguire un determinato stile.

Messy Bouquet il bouquet di tendenza

messy bouquet wedding

Insieme agli archi nuziali, il Messy Bouquet è uno dei più richiesti dalle spose 2020 e vista la necessità che c’è stata di rinviare i matrimoni al 2021. Sono pronta a scommettere che tornerà più trend di prima anche l’anno venturo.

Per realizzare un bouquet messy sono necessarie moltissime ore di lavoro ed è per questo che è bene ordinarlo con un certo anticipo, considerando anche il tempo necessario per progettarlo insieme.

Il risultato però merita decisamente questa premura e lo consiglio vivamente a tutte quelle spose che hanno scelto lo stile “natural” o “casual” per le loro nozze.

La forma come detto può variare a seconda dell’abito e della silhouette della sposa ed è possibile realizzarne di dimensioni ridotte anche per le damigelle. Non manca la possibilità di realizzare delle splendide bottoniere per lo sposo e per il padre della sposa, nello stesso stile.

 

Anche tu vorresti un Messy Bouquet per le tue nozze? Progettiamolo insieme

 

Credit Photo: Francesco Russotto Wedding Photographer e weddingchicks.com on Pinterest 

No Comments

Post A Comment