BOUQUET DA SPOSA. DI CHE STILE SEI?

BOUQUET DA SPOSA. DI CHE STILE SEI?

La scelta del bouquet da sposa si fa considerando i propri gusti e le tendenze del momento. Se ci mettiamo a sfogliare le riviste specializzate nel wedding, troveremo ogni anno tantissime novità, introdotte dagli stilisti più in voga del momento. Se il colore dell’abito rappresenta un legame il più delle volte da rispettare con il nostro bouquet, lo stile di quest’ultimo può variare a seconda dei gusti personali. Attenzione: qui non si parla di forme! In questo articolo vogliamo porre l’accento solo sullo stile vero e proprio del bouquet.

Stili del Bouquet

Che sia classico, a palla, a cascata o con altre forme, il bouquet da sposa può essere realizzato in diversi stili. Come già detto, tutto dipende dai gusti o dalle tendenze dell’anno in cui si convola a nozze. Ma al di la delle mode, un bouquet può essere scelto perché si è deciso di organizzare un matrimonio ambientato in un determinato contesto o con elementi (chiesa, segnaposto, bomboniere, eccetera) fortemente ispirati ad uno stile ben preciso.

Ma quali sono le tendenze del momento? Parlare di tendenze attuali è corretto fino ad un certo punto. Mi viene in mente lo stile “Boho chic”, fortemente di tendenza nel 2016 ma che ancora oggi viene apprezzato e adottato da migliaia di spose ogni anno.

Perché, cara sposa, il tutto non deve essere tendenza. Il tuo matrimonio deve essere esattamente come piace a te e se non è in disaccordo con te, anche un pochino come piace a lui :-).

Passiamo quindi in rassegna i vari stili con cui può essere realizzato il tuo bouquet.

Bouquet da sposa Shabby Chic

Lo stile Shabby Chic nasce in Gran Bretagna moltissima anni fa (e per moltissimi intendo decine e decine). All’epoca nacque come stile per l’arredamento e consisteva nel creare mobili che ricreassero forme e colori delle antiche case della campagna inglese. Col tempo lo Shabby Chic subì l’influenza francese della Provenza, la quale apportò elementi che richiamavano lo stile dei castelli francesi di quella regione. Ecco perché molte fonti attribuiscono alla Francia la nascita di questo stile, ma è decisamente un falso storico. Altre fonti invece attribuiscono la sua nascita agli Stati Uniti negli anni 80, ma anche questo è falso. In quel periodo semplicemente lo stile Shabby Chic si affermò oltreoceano, grazie alla classe borghese americana.

Detto questo cos’è lo Shabby Chic? Semplicemente è un modo per restaurare vecchi oggetti dandogli alla fine una finitura particolare, grazie alla quale l’oggetto assumerà un aspetto “invecchiato” e “usurato”.

Ma come può un Bouquet diventare Shabby Chic? Quando si creano i bouquet da sposa Shabby Chic, vengono scelte innanzi tutto delle tonalità pastello, tipiche dello Shabby. Quindi si utilizzeranno il bianco antico, il rosa cipria, l’azzurro polvere e altri colori appropriati. Il bouquet può anche essere arricchito con elementi Shabby sotto forma di nastri e gioielli purché non compromettano la purezza dello stile.

Grazie all’utilizzo di fiori finti, realizzati appositamente con diversi materiali, si possono realizzare bouquet Shabby Chic di sicuro impatto. Davvero interessante è il bouquet da sposa rose bianche e ortensie azzurro polvere con altri elementi floreali rosa cipria.

Ecco qualche modello che ho realizzato in passato.

bouquet sposa shabby chic

bouquet sposa rose e ortensie shabby chic

Bouquet Shabby Chic a Borsetta

Bouquet Shabby Chic a Borsetta

Bouquet da sposa Boho Chic

Se lo Shabby è nato come stile per l’arredamento, il Boho Chic è uno stile nato nel mondo della moda femminile che ebbe il massimo della diffusione nella metà del primo decennio scorso. La parola Boho è il connubio tra i termini Boheme e Hippy, culture dalle quali ebbe origine. Alcuni personaggi storici sono stati definiti Bohemien, parola con la quale si definisce uno stile elegante, mentre la parola chic proviene dal francese e significa eleganza.

Per come si è affermato nel mondo del wedding, lo stile Boho Chic si riconosce sin dalla location scelta che deve essere in campagna (o comunque in un ambiente rurale), preparata ed addobbata con eleganza. Fiori, nastri, candele ed altri elementi colorati non devono mancare. L’abito da sposa deve ricalcare questa impostazione, presentandosi in maniera semplice ed elegante…di buon gusto insomma.

Ed il bouquet? Come deve essere un Bouquet da sposa Boho Chic? In un contesto così elegante, anche il bouquet deve esserlo senza però dimenticare la semplicità. Spazio dunque a fiori di campo come margherite e papaveri rossi, ma anche rose bianche, rose rosse o rosa. Per un vero Bouquet Boho Chic i fiori devono essere come quelli che si trovano in campagna. Da evitare assolutamente orchidee ed altre varietà esotiche.

Di seguito un classico bouquet Boho Chic in cui evidenziamo i particolari che lo arricchiscono come il velo ad uncinetto, piccole perle ed impugnatura di spago. Una vera “sciccheria” per i puristi dello stile.

Bouquet Boho chic 1

Dettaglio gambo del Bouquet Boho chic

Bouquet da sposa Country Chic

Lo stile Country Chic presenta un sottile confine rispetto allo Shabby Chic, tanto che spesso vengono confusi. Se non si sta attente, si rischia di organizzare un matrimonio che non è né dell’uno né dell’altro stile. E così pure il bouquet.

Fondamentalmente, mentre lo Shabby è nato per imitare lo stile delle case di campagna, il country è l’essenza dei territori rurali. Lo stile Country Chic è fatto di oggetti semplici, materiali naturali e cibi genuini. Quindi, se state progettando il matrimonio in stile Country Chic, occhio anche a cosa farete servire agli ospiti durante il banchetto di nozze.

Semplice, genuino e autentico. Queste sono i 3 concetti che devono guidarvi verso ogni scelta, dall’abito da sposa fino alla location di matrimonio e naturalmente, anche nella scelta del bouquet.

Un bouquet è Country Chic quando allo stile country, associa una scelta “sostenibile”. Questo bouquet a mio avviso deve essere assolutamente eco friendly. I materiali più utilizzati nel Country Chic sono il cotone, la juta, lo spago, il lino e i damaschi sbiaditi, nonché vimini e spighe.

I colori del bouquet Country Chic devono essere contrastanti, come lo sono i colori della campagna. Largo quindi al verde e al marrone che possono essere inclusi anche attraverso altri elementi decorativi, insieme anche al rosso ciliegia o al giallo che ricorda il sole.

Nella foto sottostante, un modello di bouquet fortemente Country Chic, realizzato con fori non recisi e juta.

Bouquet da Sposa Country Chic

Bouquet da Sposa Country Chic

Hoop Bouquet

Per terminare la rassegna degli stili di bouquet più di tendenza, non potevo non nominare l’Hoop Bouquet. Si tratta di un cerchio decorato con fiori e foglie da tenere tra le mano come fosse una borsetta.

È un bouquet da sposa insolito ed originale che non mancherà di stupire gli invitati. Una scelta very trend in grado di differenziarvi dalla maggior parte delle spose. Anche se è un modello e non uno stile, l’ho voluto menzionare perché si adatta alla perfezione alle spose che vestono Coutry Chic e Shabby Chic, oppure semplicemente “vintage”.

Hoop Bouquet

Hoop Bouquet

E tu? Di che stile sarà il tuo bouquet da sposa?